News

UNA CASA IN ARMOCROMIA, COME TRASFORMARLA CON I COLORI GIUSTI

Conoscere il linguaggio segreto dei colori può cambiarci la vita, rendendoci più sicuri, più felici. Influiscono sulle nostre emozioni, consce e inconsce, e concorrono a creare sensazioni piacevoli o spiacevoli, a seconda che siano in armonia o in contrasto.E’ l’armocromia, la scienza dei colori, applicata alle abitazioni, all’arredamento e alle pareti. E contribuisce a farci sentire sicuri e a nostro agio e magari anche a rendere la casa un luogo perfetto dove trascorrere (anche) i momenti di ozio.
Una stanza in armocromia è, infatti, ideale per applicare la tecnica di rilassamento Niksen. È il “dolce far niente” olandese, un modo per staccare la spina e rilassare la mente. Fondamentale per la pratica è la cura degli spazi, in modo da creare l’ambiente ideale per godere del momento di calma in casa. Un posto dove essere se stessi, leggere il proprio libro preferito, fare yoga o meditazione cullati dall’armonia cromatica della nostra casa.
La scelta dei colori da abbinare nella propria casa non è scontata né banale. La decisione viene spesso influenzata dai gusti, dall’umore e dai trend del momento, ma prima di tutto ci sono delle regole fondamentali da seguire affinché la casa si possa trasformare nel tempio del relax che ognuno si merita. Ecco i consigli di ManoMano.it – l’e-commerce specialista dell’arredo casa, fai da te e giardinaggio.
Punto di partenza per ogni stanza: evitare di creare un ambiente cromaticamente mono-abbinato fino alla noia, meglio puntare su un colore dominante sperimentando gli accostamenti, per rilassare la mente e trovare un equilibrio fisico ed emotivo. In breve, per essere in armonia con se stessi.
I colori naturali soddisfano la crescente necessità di decorazione fluida: sempre più una sola stanza assume molteplici scopi, relax, studio, postazione smart working ecc. È necessario quindi che i mobili e gli oggetti siano facili da spostare e trasmettano una sensazione di leggerezza. Beige, tortora e verde chiaro sono gli ingredienti perfetti da accostare a piccole quantità di colori accesi, che possono essere adattati a seconda della stagione. Dai toni arancio e giallo, ideali per accogliere l’autunno, fino al rosa e sabbia. In salotto, un divano beige potrebbe essere arricchito con cuscini arancioni durante le stagioni più fredde, che diventano azzurri nella stagione estiva per rilassare e cullare corpo e mente.
Il bianco è un colore e questa, di per sé, per molti è già una notizia. Ed è anche il colore che presenta la palette più vasta e più utilizzata: è simbolo di purezza, innocenza e luminosità. È camaleontico perché cambia sempre lasciandosi influenzare dagli altri colori e dagli oggetti adiacenti. Ecco perché avere dei complementi d’arredo bianchi favorisce il relax e la tranquillità. Ideale per le stanze da letto, ma anche per quelle che vengono adibite a tempio delle proprie passioni e dei propri hobby, come palestra di yoga o angolo lettura. Non solo per le pareti, ma anche per i mobili di casa: un arredamento bianco, infatti, infonde calma, influenzando positivamente emozioni e sensazioni. Bianco e luce ambientale calda contribuiscono a creare quello stato di pace e disconnessione per sfuggire al mondo esterno.
La luce gioca con i colori: illumina, trasforma e crea sfumature uniche. Ogni pigmento acquisisce tonalità proprie e cangianti rispetto alla fonte di luce a cui viene esposto. Per questo è fondamentale scegliere i colori della propria casa in relazione all’esposizione luminosa, naturale e artificiale (lampade, lampadari e candele sono perfetti in questo ruolo). L’ambiente del relax per eccellenza è caratterizzato proprio da una luce paesaggistica che, facendo brillare i colori che la circondano, infonde vibrazioni positive.

fonte ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.