News

Legno riciclato, i vantaggi e come inserirlo in qualsiasi punto della casa

Nessuno dubita del fatto che il legno sia un materiale caldo capace di donare armonia alle nostre case. Ma ha molti altri vantaggi. Richiede poca manutenzione e i mobili in legno possono durare anni rimanendo come nuovi con una cura molto semplice.

Da tempo, inoltre, le certificazioni di sostenibilità che alcuni legni possiedono forniscono l’elemento che mancava. Attestano infatti all’acquirente finale che la materia prima proviene da foreste adeguatamente gestite.

In occasione della Giornata internazionale delle foreste, che si è celebrata lo scorso 21 marzo, abbiamo parlato con Hannun, un’azienda che combina la sostenibilità con l’artigianalità.

Joan Álvarez, ceo dell’azienda, ha spiegato a idealista/news che l’azienda si impegna “a non abbattere alberi o foreste sostenibili”. Sottolineando che lavorano per l’85% con legno sostenibile certificato e verificato con i sigilli PEFC e FSC e per il 15% con legno riciclato, con l’obiettivo di superare il 50% nel 2025. In sostanza, hanno due linee di mobili: quelli di legno certificato e quelli realizzati con legno riciclato.

Non è così nel resto del settore: il 79% dei mobili venduti è infatti prodotto in Asia. Vengono consumati 10,5 milioni di tonnellate di mobili e 10 milioni finiscono nelle discariche o vengono inceneriti, quando a molti potrebbe essere data un’altra vita.

I legni nei progetti di Hannun non solo hanno le certificazioni di cui sopra, ma sono anche certificati PETA. Le spedizioni inoltre sono effettuate con un imballaggio ecologico realizzato con cartone riciclato e riciclabile. Le vendite avvengono principalmente in Spagna, Germania, Francia e Italia. Per quanto riguarda i progetti realizzati con legno riciclato, fondamentalmente il legno in questione proviene da pallet recuperati.

Hannun
Hannun

Hannun si rivolge a piccoli artigiani (più di 60) che realizzano pezzi a mano. Un modello di produzione abbastanza lontano dai “mobili veloci” di altre aziende. Hanno tavoli, panche, testiere, mensole di ogni tipo, appendiabiti, specchi che vendono solo online. Tra i più venduti c’è il tavolo da pranzo Yorel.

Inoltre, sul sito web c’è una sezione, Reuse Market, dedicata alla seconda vita dei prodotti utilizzati in showroom, dei prototipi o di altri che possono avere qualche difetto e che vengono venduti scontati dal 25 al 50%.

Questi mobili sono più economici di quelli che non sono realizzati con legno riciclato? Sono “leggermente più economici, ma non molto di più dato che per ottenere una finitura di qualità e durevole in modo totalmente sostenibile e artigianale sono necessarie diverse procedure come il recupero, il filtraggio, il trattamento e la composizione del legno riciclato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.